I SINDACATI SCRIVONO AI MINISTRI DEL LAVORO E DELL'INTERNO: LE ISTITUZIONI RISTABILISCANO LE REGOLE.