Stampa
Categoria: Notizie
Visite: 97

ANCHE I SINDACATI ADERISCONO AL PRESIDIO DI PROTESTA IN PIAZZA PASI

 

Anche Cgil Cisl Uil del Trentino in piazza Pasi per manifestare solidarietà al popolo curdo.

I curdi sono stati prima usati per combattere contro i fondamentalisti dell’Isis e adesso lasciati soli di fronte all’attacco della Turchia.

Artefici di tutto questo gli Stati Uniti che hanno ritirato i propri soldati dal confine turco-siriano, dando il via libera, di fatto, all’esercito turco. Un vero e proprio tradimento che sta già costando molte vite umane.

L’Europa e l’Italia non possono restare in silenzio di fronte a quanto sta accadendo in Siria; non si può cedere al meschino ricatto di Erdogan scegliendo di non vedere l’oppressione di un popolo solo per tenere lontano dai propri confini profughi e rifugiati.

Nel rispetto dei valori di libertà e democrazia l’Europa e tutta la comunità internazionale devono avere il coraggio di intervenire con misure efficaci per fermare la guerra turca, serve un’efficace azione diplomatica per trovare una soluzione pacifica che rispetti il popolo curdo e i diritti umani.